Notizie Virus


01 ott   Notizie Virus

Più della metà degli utenti non utilizza alcun software di sicurezza sui propri dispositivi Android

Roma, 1 ottobre 2013 -  Secondo una ricerca condotta da B2B International e Kaspersky Lab durante l’estate 2013, oltre il 50% degli utenti che possiedono smartphone e tablet basati su Android, non utilizzano alcun software di sicurezza per proteggere i dispositivi contro le minacce informatiche. Allo stesso tempo, Android per molto tempo è stata la piattaforma più comune tra gli utenti e il mezzo principale di diffusione dei malware.Solo il 40% degli utenti che utilizzano smartphone e il 42% dei proprietari di tablet che hanno partecipato all'indagine, hanno dichiarato di aver installato una soluzione di sicurezza sui propri dispositivi. Gli altri intervistati fanno affidamento esclusivamente sulle funzionalità di protezione integrate nel sistema operativo o si fidano del proprio buonsenso per proteggerli.Allo stesso tempo, per i criminali informatici Android è il principale obiettivo tra tutte le piattaforme mobile. Secondo il servizio cloud di Kaspersky Lab, Kaspersky Security Network, che contiene i dati sulle minacce informatiche più diffuse, il 99% dei campioni malware attuali che colpiscono i dispositivi mobile sono stati sviluppati appositamente per la piattaforma Android. Questa minaccia è in crescita: gli specialisti di Kaspersky Lab hanno individuato 35.000 campioni nocivi durante tutto il 2012, mentre il dato del primo semestre

24 set   Notizie Virus

Le falle della sicurezza che si tende a trascurare

L’azienda impiega in media dalle 8,5 alle 10 settimane per correggere una vulnerabilità; il tempo sufficiente ai malintenzionati per ottenere l'accesso ad una rete aziendale

18 set   Notizie Virus

Come proteggersi dai ladri virtuali

Con la crescente diffusione dei sistemi di banking online, assume proporzioni sempre maggiori la caccia al denaro degli utenti della Rete da parte di malintenzionati senza scrupoli. Ma come avviene, di fatto, il furto delle risorse finanziarie mediante l’utilizzo di sofisticati programmi malware e, soprattutto, come possiamo proteggerci efficacemente nei confronti dei subdoli ladri del web?

03 set   Notizie Virus

NetTraveler è tornato

Roma, 3 settembre 2013 - I ricercatori di Kaspersky Lab hanno annunciato un nuovo vettore di attacco di NetTraveler (conosciuto anche con il nome di “Travnet”, “Netfile” o Red Star APT), una minaccia persistente avanzata che ha già colpito centinaia di vittime di alto profilo in 40 paesi. Gli obiettivi di NetTraveler includono attivisti Tibetani/Uiguri, aziende petrolifere, di ricerca scientifica, università, aziende private e agenzie governative, ambasciate e aziende che operano nel settore militare. Subito dopo la scoperta di NetTraveler nel giugno 2013, i criminali hanno disattivato il sistema di comando e controllo spostando i server in Cina, Hong Kong e Taiwan, proseguendo comunque le proprie attività. Nel corso degli ultimi giorni, numerose email di spear-phishing sono state inviate ad attivisti Uiguri. L’exploit Java utilizzato per distribuire la nuova variante di Red Star APT è stato patchato nel mese di giugno 2013 e quindi rimane particolarmente efficace. I precedenti attacchi utilizzavano exploit Office (CVE-2012-0158), che erano stati disattivati da Microsoft lo scorso aprile. Oltre all’utilizzo di email di spear-phishing, gli operatori APT hanno adottato la tecnica del watering hole (reindirizzamento web e drive-by download su domini manipolati) per infettare le vittime che navigavano sul web.  Nel corso dello scorso mese, Kaspersky Lab ha intercettato

26 ago   Le nostre classifiche, Notizie Virus

Evoluzione delle minacce informatiche nel secondo trimestre del 2013

Secondo i dati raccolti tramite il Kaspersky Security Network (KSN), nel corso del secondo trimestre del 2013 i prodotti di Kaspersky Lab hanno rilevato e neutralizzato 983.051.408 oggetti nocivi.

21 giu   Notizie Virus, Press Releases

Lo spam nel mese di maggio 2013

I flussi di spam del mese di maggio 2013 si sono in primo luogo caratterizzati per una pronunciata dose di "creatività" da parte degli spammer nell'allestimento dei messaggi di posta elettronica distribuiti nelle e-mail box degli utenti della Rete.

10 giu   Notizie Virus

I social network sono il parco giochi virtuale più pericoloso per i bambini

Nel mese di maggio sono stati rilevati 52 milioni di accessi non autorizzati da parte di bambini sui social network. Il 63,05% dei bambini italiani ha cercato di accedere ai social network all’insaputa dei genitori

04 giu   Notizie Virus

Kaspersky Lab scopre “L’Operazione NetTraveler”, una campagna globale di spionaggio informatico che colpisce organizzazioni di affiliazione governativa e istituti di ricerca

Il toolkit nocivo NetTraveler ha colpito 350 vittime di alto profilo rubando dati

19 apr   Notizie Business, Notizie Virus

Lo spam a marzo 2013: gli spammer si concentrano su Hugo Chavez

Dopo un rapido incremento del volume di spam a febbraio, il primo mese di primavera ha visto la stabilizzazione del flusso di email spazzatura, che si è attestato ad un 70,1%. Nonostante questa riduzione, gli utenti sono stati comunque bersaglio di allegati nocivi, che sono incrementati dell’1,2% a marzo con una media del 4%. La morte del presidente del Venezuela Hugo Chavez ha generato molto flusso di spam.  C’è stata una reazione immediata alla notizia e di seguito è apparsa in numerosi mailing di massa. Il primo esempio riguardava il capo dell’autorità aeroportuale del Venezuela, che apparentemente cercava aiuto per una perdita di denaro che coinvolgeva il Sudan. All’inizio i cyber criminali non promettevano somme di denaro, mentre successivamente hanno iniziato a promettere una ricompensa. Un altro mailing di massa è stato inviato in maniera fraudolenta per conto del capo della sicurezza di Hugo Chavez. Come al solito, l’immaginazione dei cyber criminali non conosce limiti: la persona coinvolta avrebbe avuto accesso ad una non precisata somma di denaro lasciata dal presidente e il fortunato destinatario della mail avrebbe potuto entrare in possesso del 25% di questa, in cambio di assistenza nel trasferire il denaro fuori dal paese. I cyber criminali hanno inoltre iniziato

12 apr   Notizie Virus, Press Releases

Kaspersky Lab analizza una campagna di spionaggio informatico che colpisce le società di gaming online

L’organizzazione criminale “Winnti” ha compromesso i sistemi di alcune aziende di gaming online, sottraendo la proprietà intellettuale e i certificati digitali

 CONDIVIDI