Internet security center

Computer e reti di sistemi inutilizzabili

I virus informatici e trojan possono intaccare gravemente le prestazioni di un singolo computer oppure provocare il crollo totale di un'intera rete di sistemi. Molti di questi problemi di funzionamento possono essere provocati volontariamente dal creatore del malware oppure completamente accidentali:

  • Eliminazione di elementi critici del sistema, con conseguente disabilitazione del sistema operativo del computer
  • Sovraccarico della rete tramite attacco DDoS (Distributed Denial of Service)
  • Esecuzione di attività specifiche che influiscono negativamente sull'operabilità di un computer

Conseguenze accidentali… provocate dai bug del malware

Quasi tutti i programmi contengono dei bug, compresi i virus informatici. Anche i software nocivi possono contenere dei bug.

Mentre i team di sviluppo di software legittimi dedicano molto tempo al debugging di un prodotto software prima del lancio sul mercato, i creatori di malware probabilmente non svolgono test accurati prima di lanciare il loro ultimo virus. Spesso i bug contenuti nel codice di un virus causano problemi e danni imprevisti.

Incompatibilità non intenzionale

A volte un software nocivo può semplicemente essere incompatibile con il sistema che sta tentando di attaccare, oppure è incompatibile con alcune delle applicazioni legittime in esecuzione sul sistema preso di mira.

Ciò può causare un funzionamento errato del computer in un modo non previsto dallo stesso sviluppatore del virus. Per i sistemi aziendali, questi problemi di incompatibilità possono causare un guasto del server che paralizza la rete di sistemi di un'azienda.

Problemi di funzionamento su larga scala

Esistono molti esempi ben documentati di gravi problemi di funzionamento causati dal malware e dai relativi bug:

  • Nel 1988, il worm Morris provocò un'epidemia su Arpanet, un antenato di Internet. Più di 6000 computer sono stati infettati. Un bug nel codice del virus ne causava la replica e la distribuzione in rete, causando una completa paralisi dei sistemi.
  • Nel 2003, il worm Slammer causò un blackout di Internet negli USA, nella Corea del Sud, in Australia e in Nuova Zelanda. In seguito alla diffusione incontrollata del worm, il traffico di rete aumentò del 25%, causando gravi problemi all'operatività di una banca americana.
  • Anche Lovesan (Blaster, MSBlast), Mydoom, Sasser e altre epidemie di worm hanno provocato danni significativi, causando la cancellazione di alcuni voli da parte di alcune compagnie aeree e la temporanea sospensione dell'operatività di alcune banche.

Come proteggersi dai problemi di operatività causati dal malware

Installando un software anti-malware efficace è possibile proteggere i computer e i dispositivi mobili da un'ampia gamma di malware diversi, compresi i virus informatici contenenti bug che possono provocare gravi conseguenze. Kaspersky Lab offre prodotti anti-malware di prim'ordine che proteggono i seguenti dispositivi:

  • li>PC Windows
  • Computer Linux
  • Apple Mac
  • Smartphone
  • Tablet

 CONDIVIDI