Internet security center

Spam e phishing

Lo spam è l'equivalente elettronico della "posta indesiderata" che viene recapitata a casa o nella cassetta della posta. Tuttavia, lo spam può essere più di un semplice fastidio. Può essere pericoloso, soprattutto se fa parte di un tentativo di phishing.

Le e-mail spam vengono inviate in massa dagli spammer e dai cybercriminali che tentano di:

  • Guadagnare dalla piccola percentuale di destinatari che rispondono al messaggio
  • Effettuare tentativi di phishing per ottenere password, numeri di carte di credito, dettagli bancari e altro
  • Diffondere un codice nocivo nei computer dei destinatari

Come proteggersi dalle e-mail spam e dal phishing

Ecco alcuni suggerimenti utili forniti dal team di esperti di sicurezza Internet di Kaspersky Lab per ridurre la quantità di e-mail spam ricevute:

  • Configurare più indirizzi e-mail
    Conviene avere almeno due indirizzi e-mail:
    • Indirizzo e-mail privato
      Deve essere utilizzato solo per la corrispondenza personale. Poiché gli spammer creano elenchi di possibili indirizzi e-mail, usando combinazioni di nomi, parole e numeri ovvi, conviene rendere il proprio indirizzo difficile da indovinare. L'indirizzo privato non dovrebbe essere composto semplicemente dal nome e dal cognome e conviene proteggerlo nel modo seguente:
      • Mai pubblicare il proprio indirizzo e-mail privato in risorse online pubblicamente accessibili.
      • Se è necessario pubblicare il proprio indirizzo privato, tentare di mascherarlo, per evitare che venga intercettato dagli spammer. Ad esempio, "Marco.Bianchi@yahoo.com" è un indirizzo facile da trovare. Provare invece a scriverlo così: "Marco-punto-Bianchi-at-yahoo.com".
      • Quando è necessario pubblicare il proprio indirizzo privato su un sito Web, è più sicuro farlo come file di immagine invece che come collegamento.
      • Se l'indirizzo privato viene scoperto dagli spammer, è meglio cambiarlo. Benché possa essere un problema, il cambiamento dell'indirizzo e-mail permette di evitare gli spam.
    • Indirizzo e-mail pubblico
      Utilizzare questo indirizzo per registrarsi sui forum pubblici e nelle chat room, oppure per abbonarsi alle mailing list e ad altri servizi Internet. Anche i suggerimenti seguenti permetteranno di ridurre il volume di spam ricevuto attraverso l'indirizzo e-mail pubblico:
      • Trattare l'indirizzo pubblico come un indirizzo temporaneo. Probabilmente gli spammer si impossesseranno rapidamente di tale indirizzo pubblico, soprattutto se viene utilizzato spesso su Internet.
      • Non avere paura di cambiare spesso l'indirizzo e-mail pubblico.
      • Si potrebbero utilizzare diversi indirizzi pubblici. In tal modo è più facile tenere traccia dei servizi che vendono gli indirizzi agli spammer.
  • Mai rispondere a una spam
    a maggior parte degli spammer verifica e registra le risposte ricevute. Più si risponde, più aumentano le probabilità di ricevere spam.
  • Pensarci bene prima di fare clic su "unsubscribe"
    Gli spammer inviano false lettere di cancellazione dalle mailing list, nel tentativo di raccogliere indirizzi e-mail attivi. Facendo clic su "unsubscribe" in una di queste lettere, si aumenta semplicemente la quantità di posta indesiderata ricevuta. Non fare clic sui collegamenti "unsubscribe" all'interno di e-mail provenienti da fonti sconosciute.
  • Mantenere aggiornato il browser
    Assicurarsi di usare l'ultima versione del browser Web e che siano state applicate tutte le patch di sicurezza Internet più recenti.
  • Usare i filtri anti-spam
    Creare account e-mail solo con provider che offrono i filtri anti-spam. Scegliere una soluzione antivirus e di sicurezza Internet che comprenda anche funzioni anti-spam avanzate.

Altri articoli e collegamenti correlati allo spam, al phishing e alla sicurezza

 CONDIVIDI