Notizie Spam


02 ago   Spam News

Lo spam nel mese di Giugno 2013

Nel mese di giugno 2013 la quota dello spam presente nel traffico di posta elettronica ha fatto registrare un incremento dell' 1,4%, attestandosi in tal modo su un valore medio pari al 71,1%.

27 giu   Spam News

Spam a maggio 2013: i “golden ticket”di Microsoft

A maggio, la percentuale di spam nel traffico mail era al di sotto dei 2,5 punti percentuali e la media era pari al 69,7%. Gli esperti di Kaspersky Lab hanno notato un lieve aumento nella quota di email di phishing rispetto al mese di aprile, mentre gli allegati nocivi sono stati individuati nel 2,8% delle email, in aumento di 0,4 punti percentuali rispetto al mese precedente. Nel tentativo di persuadere gli utenti ad aprire questi allegati, gli spammer hanno sfruttato l’attendibilità di notifiche ufficiali distribuite da siti Internet di aziende che forniscono servizi e logistica, come Amazon, UPS e Western Union. Come previsto, i siti di social networking sono rimasti il target più interessante per i phisher. La maggior parte di tutto lo spam mondiale viene distribuito principalmente da due paesi: Cina (21,4%) e Stati Uniti (16.3%). La Corea del Sud completa la top 3: la distribuzione di spam proveniente da questo paese è in continua crescita e nel mese di maggio ha raggiunto il 12%.Gli spammer hanno continuato a sfruttare le feste nazionali negli Stati Uniti, come la Festa della Mamma e il giorno del Ringraziamento, per pubblicizzare prodotti e servizi. Dopo il giorno di San Valentino, la Festa della

10 mag   Spam News

Spam nel Q1 2013: la storia si ripete

Secondo lo spam report di Kaspersky Lab, nel primo trimestre 2013 la quantità di posta indesiderata nel traffico email è cresciuta leggermente (+0,53%) con una media del 66,55%. L’aumento della percentuale di email con allegati nocivi è stata invece inferiore, raggiungendo il 3,3%, mentre la percentuale di email di phishing è scesa di 4,25 volte ovvero allo 0,0004%. Nel primo trimestre del 2013 gli spammer hanno ripreso ad utilizzare tecniche impiegate nel passato, ma che erano cadute in disuso. Questi hanno ripreso ad utilizzare un metodo molto diffuso nel passato: “white text”. Questo metodo comporta l'aggiunta di frammenti casuali di un testo (in questo trimestre si trattava di sezioni di notizie) nella posta elettronica. Queste parti di testo inserite sono scritte con un carattere di color grigio chiaro su uno sfondo grigio scuro e sono separate dal testo principale della pubblicità con numerose interruzioni di riga. I truffatori fanno affidamento sul fatto che i filtri antispam basati sui contenuti considerino queste email come newsletter, mentre l'utilizzo di frammenti casuali di notizie rendono ogni email unica e quindi difficile da rilevare.Gli spammer hanno anche esplorato le possibilità offerte dai servizi legali e ora stanno sfruttando questa opportunità per aggirare i filtri

25 mar   Spam News

Spam a febbraio 2013: gli spammer sono tornati al lavoro

Dopo una pausa di diversi mesi, gli spammer hanno intensificato nuovamente la loro attività nel mese di febbraio. Secondo i dati di Kaspersky Lab, la quantità di spam nel traffico mail è cresciuto di circa 13 punti percentuali, con una media del 71% al mese. Un dato superiore alla media di gennaio e agli ultimi tre mesi del 2012.L’Italia è stato uno dei paesi più colpiti dalle email nocive nel mese di febbraio. Le rilevazioni antivirus nella posta sono cresciute dal 9,4 %, al 14,4%, facendo scendere alla seconda posizione gli Stati Uniti dopo molto tempo.Le false notifiche da parte delle diverse organizzazioni finanziarie rimangono uno degli strumenti più diffusi per la distribuzione dei malware tramite mail. Questo metodo è molto popolare in Italia, dove gli spammer il più delle volte utilizzano il Trojan-Banker.HTML.Agent.p, entrato al 2°posto nella Top 10 di febbraio come malware più diffuso. Questo Trojan appare sotto forma di pagina in formato HTML, imitando i form di registrazione delle banche o dei sistemi di pagamento.Una delle aziende più colpite dai truffatori è Google. Nel mese di febbraio, questi hanno lanciato un mailing di massa che includeva il nome Google, per informare gli utenti che il loro curriculum

21 gen   Spam News

Spam nel 2012: la diminuzione dello spam continua, arrivando ai livelli di 5 anni fa

Secondo i dati di Kaspersky Lab, la quantità di spam nel traffico e-mail è diminuito costantemente durante tutto il 2012, arrivando ai livelli di cinque anni fa. La media per anno è stata pari al 72,1%, 8,2 punti percentuali in meno rispetto al 2011.La ragione principale dietro la diminuzione del volume di spam è legata alla diffusione del software du protezione. I filtri anti-spam, anche quelli gratuiti, sono ormai presenti in quasi ogni sistema di posta elettronica. Inoltre, i provider di posta elettronica hanno introdotto politiche obbligatorie come le firme DKIM (firme digitali che verificano il dominio da cui vengono inviati messaggi di posta elettronica). Un altro fattore che ha fatto abbassare i livelli di spam, è la pubblicità a costi bassi diffusa su piattaforme legali. Con l'emergere del Web 2.0, le opportunità pubblicitarie su Internet sono aumentate a dismisura: banner, annunci presenti sui social network e blog. Nonostante il calo di spam a livello globale nel traffico di posta elettronica, la percentuale di e-mail con allegati nocivi è scesa solo al 3,4%. Si tratta di una percentuale molto alta, se si considera che questo numero rappresenta solo le e-mail con allegati nocivi e non comprende le mail di spam contenenti

14 nov   Spam News

Lo spam nel terzo trimestre del 2012

Nel terzo trimestre del 2012 la quota relativa allo spam presente nel traffico di posta elettronica ha fatto registrare un valore medio pari al 71,5% del volume complessivo di messaggi e-mail circolanti in Rete. Il valore di tale indice è quindi diminuito del 2,8% rispetto all'analoga quota percentuale rilevata nel secondo trimestre dell'anno in corso

13 nov   Spam News

Spam nel terzo trimestre 2012: minore flusso di spam, ma più pericoloso

Gli analisti di Kaspersky Lab continuano a rilevare una tendenza al ribasso della quota di spam nel traffico di posta elettronica totale

25 ott   Spam News

Spam a settembre 2012: la fine delle vacanze estive porta un aumento del traffico di phishing e spam

Secondo i dati di Kaspersky Lab, a settembre la percentuale di spam nel traffico email è aumentato di 2,3 punti percentuali rispetto al mese di agosto, con una media del 72,5%. La percentuale di email di phishing è triplicata rispetto ad agosto ed è pari al 0,03%, mentre la quota di file nocivi è scesa di mezzo punto percentuale e arriva al 3,4% di tutte le email

25 ott   Spam News

Lo spam nel mese di settembre 2012

Rispetto allo scorso mese di agosto, la quota dello spam presente nel traffico di posta elettronica ha fatto registrare un incremento del 2,3%, attestandosi in tal modo su un valore medio pari al 72,5%

29 ago   Spam News

Le minacce informatiche nel secondo trimestre del 2012: i problemi di Mac OS X e Flame

Roma, 28 agosto 2012 - Gli esperti di Kaspersky Lab presentano il report delle minacce informatiche nel Q2 2012. Nel corso dell primavera e dei primi mesi dell’estate, abbiamo assistito alla crescita di trojan Android, ma anche Apple e Linkedin hanno avuto problemi. L’evento del trimestre, però, è sicuramente stato la scoperta di Flame.

 CONDIVIDI