Notizie Spam


24 lug   Spam News

Lo spam nel mese di Giugno 2014

Lo spam nel mese di Giugno 2014

27 mag   Spam News

Lo spam nel mese di Maggio 2014

Lo spam nel mese di Maggio 2014

26 mag   Press Releases, Spam News

La Giusta Formula Per Garantire La Sicurezza dei baby-navigatori in Internet

La Giusta Formula Per Garantire La Sicurezza dei baby-navigatori in Internet

25 mag   Spam News

Lo Spam Nel Mese Di Aprile 2014

Lo Spam Nel Mese Di Aprile 2014

24 apr   Spam News

Lo spam nel primo trimestre del 2014

Lo spam nel primo trimestre del 2014

25 mar   Spam News

Lo spam di febbraio era parte di una delle principali botnet

Gli attacchi spam di febbraio sono stati contraddistinti da allegati dannosi arrivati via mail, nel periodo di San Valentino, da parte di donne che fingevano di voler fare nuove amicizie. Alcuni messaggi promettevano foto esplicite in archivi allegati cercando cosi di convincere i destinatari dei messaggi ad aprirli. Oltre a questo tipo di messaggi, ci sono state una serie di mailing di massa più convenzionali che fingevano false notifiche di noti siti di social networking, tra cui Facebook.Lo spam nocivo di febbraio, che aveva come tema principale l’amore, è stato dominato da Trojan. Infatti i mailing di massa dei cybercriminali che avevano come obiettivo sprovveduti utenti usavano un Trojan-Dropper. Questo Trojan installava due programmi dannosi sul sistema - uno spyware che rubava tutti i file di documenti (*docx, xlsx*, *PDF...) dal computer e li inviava a una mailbox specifica e un altro IRC-bot/worm chiamato Shitstorm che poteva effettuare attacchi DDoS a siti web e diffondere copie di se stesso tramite MSN e servizi P2P. Se i destinatari rispondevano a questo tipo di email, il loro computer poteva facilmente diventare parte di una botnet. Oltre allo spyware Trojan, lo spam nocivo di febbraio includeva ransomware - un tipo di malware che

23 feb   Spam News

Lo Spam Nel Mese Di Marzo 2014

Lo Spam Nel Mese Di Marzo 2014

28 gen   Spam News

Lo spam nel mese di Febbraio 2014

Tat’jana Šerbakova Marija VergelisLe peculiarità del meseLe avventure dei «turisti nigeriani» in UkrainaSpam e festivitàCorrezione della vista con il laserCartucce per stampanti a volontàLe statisticheQuota di spam nel traffico di posta elettronicaGeografia delle fonti di spamAllegati maligni rilevati nel traffico di posta elettronicaPeculiarità e tratti caratteristici dello spam nocivo di dicembrePhishingConclusioniLe peculiarità del meseNel corso del mese oggetto del presente report gli spammer hanno attivamente distribuito nelle e-mail box degli utenti della Rete un elevato numero di messaggi di posta indesiderati, appositamente allestiti in occasione di San Valentino, l'attesa festività celebrata il giorno 14 febbraio. Tali messaggi, ispirati alle più classiche tematiche suggerite dalla Festa mondiale degli innamorati, hanno come al solito convogliato verso le caselle di posta elettronica degli utenti proposte commerciali di ogni genere, riguardanti i più disparati prodotti e servizi.Al contempo, sono incessantemente proseguite, all'interno dei flussi e-mail globali, le losche attività condotte dai cosiddetti truffatori "nigeriani"; nel mese di febbraio, per cercare di sottrarre cospicue somme di denaro alle potenziali "vittime", i malfattori riconducibili a tale specifica tipologia criminosa hanno a più riprese "sfruttato" un nuovo ed ulteriore argomento, ovvero la delicata situazione politica che si è venuta a determinare in Ukraina, ed i tragici avvenimenti che

27 gen   Spam News

Lo spam nel mese di Dicembre 2013

Come da tradizione ormai ampiamente consolidata, lungo tutto l'arco del mese di dicembre 2013 gli spammer hanno cercato di attirare l'attenzione dei potenziali

23 gen   Corporate News, Spam News

Kaspersky Security Bulletin. Lo spam nell'anno 2013

Il mondo dello spam è in continua evoluzione: diminuisce sempre di più il numero delle tradizionali pubblicità di prodotti e servizi, mentre si intensifica notevolmente la presenza di messaggi fraudolenti, malware e phishing.

← Previous   |   Top Of Page   |   Next →

 CONDIVIDI