Kaspersky Lab lancia la nuova soluzione di sicurezza virtuale Light Agent

06 mag 2014
Comparative Tests, Notizie Prodotti

Kaspersky Lab annuncia una nuova soluzione di sicurezza nel campo della virtualizzazione, che offre una protezione avanzata per le piattaforme virtuali VMware, Citrix e Microsoft. Kaspersky Security For Virtualization - Light Agent si aggiunge alla già esistente soluzione di sicurezza agentless per la virtualizzazione di Kaspersky Lab, leader nel settore, per gli utenti VMware e vSphere, che continuerà ad essere offerta con il nome di Kaspersky Security for Virtualization - Agentless.

La nuova tecnologia light agent è la prima soluzione di sicurezza di Kaspersky Lab ottimizzata per i clienti di Microsoft Hyper-V e Citrix XenServer e fornirà ai clienti VMware la possibilità di scegliere tra la protezione agentless o light agent. La soluzione light agent di Kaspersky Lab offre il "meglio dei due mondi" oltre ai modelli di sicurezza virtuale agentless già esistenti o quelli agent-based. 

I dati in breve


  • Kaspersky Security for Virtualization | Light Agent è la prima soluzione di Kaspersky Lab specificamente progettata per le piattaforme di virtualizzazione Citrix e Microsoft
  • Sia il nuovo Light Agent che la soluzione già esistente Agentless saranno offerte ai clienti attraverso l’acquisto di una singola licenza del prodotto Kaspersky Security for Virtualization
  • La nuova soluzione Light Agent di Kaspersky Lab offre funzioni di sicurezza aggiuntive, tra cui i controlli degli applicativi e l'applicazione delle policy di utilizzo del web per ambienti virtuali
  • Il prodotto Kaspersky Security for Virtualization sarà offerto in pacchetti di licenze flessibili, rendendo più facile alle aziende in crescita la possibilità di rendere sicuri i futuri sviluppi  

I vantaggi delle performance del Light Agent


Costruire e mantenere una rete virtuale richiede software specializzati e competenze che differiscono notevolmente dagli strumenti e dalla formazione necessaria per gestire una rete fisica di endpoint e di server. Troppo spesso però, le aziende utilizzano il software di sicurezza pensato per le macchine fisiche per la loro rete virtuale con conseguenze negative. Nella migliore delle ipotesi questa protezione "agent-based" porta ad uno spreco di risorse informatiche – problematica a cui cerca di dare una soluzione la virtualizzazione - e può ridurre il rapporto di consolidamento di macchine virtuali e il ROI globale di un progetto di virtualizzazione.

Mentre gli utenti lamentano un rallentamento delle prestazioni sui loro desktop virtuali, non sanno che nella rete si nasconde una vera e propria minaccia per le macchine virtuali, un "Instant On Gap". Ovvero una finestra di tempo che si crea dopo che una macchina virtuale è stata creata e prima che gli ultimi aggiornamenti di sicurezza vengano scaricati dall'agente di sicurezza su ogni macchina virtuale. Mentre questi aggiornamenti vengono elaborati, la macchina virtuale è vulnerabile e la durata della vulnerabilità varia a seconda del numero di utenti che stanno scaricando contemporaneamente gli aggiornamenti sulle singole VM e dei giorni necessari all’elaborazione degli stessi. Mentre questo processo di aggiornamento dei database di sicurezza sui desktop virtuali va avanti, le risorse dei server virtuali risulteranno “stanche” con conseguenti scarse prestazioni della rete e un minor rendimento degli investimenti di virtualizzazione della società.

Kaspersky Security for Virtualization | Light Agent offre dei benefici che garantiscono diversi vantaggi rispetto all’approccio tradizionale agent-based. Nel modello light agent, quasi tutti i processi di sicurezza ad alta intensità di risorse vengono eseguiti da un dispositivo virtuale dedicato ad un livello di hypervisor. Incanalando il traffico di rete virtualizzato e i file attraverso questo dispositivo aggiornato, le VM sono completamente protette da aggiornamenti di sicurezza nello stesso istante in cui questi vengono creati e questo fa si che non sia più necessario produrre, per ogni VM, copie ridondanti di database anti-malware attraverso la rete. La scansione intelligente di Kaspersky Lab garantisce anche che lo stesso file non venga analizzato più volte, liberando le risorse aggiuntive di sistema.

 

Vantaggi della protezione Light Agent

L’approccio light agent oltre ad offrire prestazioni migliori rispetto ad un approccio "agent-based", offre anche una maggiore protezione di sicurezza rispetto ad un modello "agentless". I modelli di sicurezza agentless, a livello di prestazioni, offrono il vantaggio di far svolgere il 100% delle attività di sicurezza alla macchina virtuale e ad un dispositivo virtuale dedicato, ma questo, allo stesso tempo, limita la capacità del software di eseguire attività di gestione di sicurezza avanzate e di protezione della rete sugli endpoint virtuali. Un sistema di sicurezza agentless protegge efficacemente l'attività basata su file ma non può garantire protezione contro i nuovi malware del web, come i worm o le altre minacce avanzate in grado di penetrare i processi del sistema degli endpoint virtuali e diffondersi attraverso una rete. Questo dimostra come un approccio light agent sia in grado di fornire l'equilibrio ideale tra prestazioni e protezione.

Kaspersky Security for Virtualization | Light Agent include un piccolo software agent su ogni macchina virtuale, molto diverso dai software di risorse monopolizzati che si trovano nel modello tradizionale agent-based. Questo piccolo agente consente grandi funzionalità di sicurezza, consentendo al Kaspersky Security for Virtualization | Light Agent di disporre di tutte le competenze nel campo della sicurezza di cui dispone Kaspersky Lab per il controllo di una rete virtuale, e la possibilità di essere distribuito senza la necessità di riavviare. Le tecnologie di protezione avanzate messe a disposizione da una soluzione light agent comprendono: 

  • Controlli sugli applicativi
  • Controlli del dispositivo
  • Policy di utilizzo del web
  • Host-based Intrusion Prevention Systems (HIPS) e Firewall

Kaspersky Security for Virtualization - Light Agent include anche tutte le funzionalità di sicurezza presenti nella soluzione agentless di Kaspersky Lab, compresa l'analisi euristica dei file e la cloud-assisted intelligence tramite il Kaspersky Security Network per le informazioni in tempo reale sulle minacce emergenti e le applicazioni dannose. Kaspersky Lab continuerà ad offrire Kaspersky Security for Virtualization - Agentless - attualmente disponibile solo per gli ambienti VMware - come soluzione efficace per i data center, i server che non accedono a Internet e quelle situazioni in cui la protezione automatica di ogni nuova VM sono di primaria importanza.

"Spinti dalla ricerca dei nostri esperti di sicurezza la nostra missione è quella di educare le imprese sui possibili rischi della sicurezza virtuale e fornire delle valide opzioni per proteggere la propria rete" ", ha dichiarato Nikolay Grebennikov, Chief Technology Officer di Kaspersky Lab ."Non c'è soluzione che vada bene per tutte le reti, per questo Kaspersky Lab offre una combinazione di opzioni di sicurezza valide per le tre principali piattaforme virtuali del mondo cosi che i nostri clienti siano protetti e allo stesso tempo ottengano il massimo dai loro investimenti di virtualizzazione."

Maggiori dettagli su Kaspersky Security for Virtualization | Light Agent, sono disponibili su B2B Security Blog

Gestione e Licenze

I prodotti per la sicurezza virtuale di Kaspersky Lab offrono una combinazione di tecnologie e sicurezza oltre che una facilità di gestione della piattaforma che nessun altro fornitore riesce a garantire. Utilizzando la console di amministrazione di Kaspersky Security Center, Kaspersky Security for Virtualization, si può gestire dalla stessa interfaccia delle soluzioni di sicurezza di Kaspersky Lab per le macchine fisiche . Questo dà ai responsabili IT una visione completa sia della rete fisica che di quella virtuale per la gestione delle sfide alla sicurezza e delle attività quotidiane di amministrazione, senza la necessità di alternare diverse interfacce. Sia tramite Kaspersky Security for Virtualization | Agentless che tramite Kaspersky Security for Virtualization | Light Agent - o la combinazione di entrambe le applicazioni - i responsabili IT possono controllare la soluzione di sicurezza Kaspersky Lab da una console di gestione realmente unificata e gestire facilmente qualsiasi migrazione da fisico a virtuale, o da una piattaforma virtuale ad un’altra.

Kaspersky Lab offre una licenza unificata per i suoi prodotti di sicurezza dedicati alla virtualizzazione, così le aziende che acquistano una licenza per Kaspersky Security for Virtualization avranno accesso ad entrambi i modelli Kaspersky Security for Virtualization | Agentless e Kaspersky Security for Virtualization | Light Agent. Le opzioni di licenza flessibili consentono alle aziende di acquistare licenze "per virtual machine" - che necessitano di conoscere l'esatta quantità di server virtuali e le licenze desktop necessarie - o "per core", in base al numero di core CPU nell’ hardware di virtualizzazione del cliente, che permette alle imprese di espandere la propria rete, qualora fosse necessario. 
 

Requisiti di sistema


Kaspersky Security for Virtualization | Light Agent opera sul VMware ESXi 5.1 e gli hypervisor 5.5; hypervisor Microsoft Hyper-V Server 2008 R2 / 2012 e hypervisor Citrix XenServer 6.0.2 / 6.1. Un elenco completo dei sistemi operativi supportati per tipo di hypervisor, è disponibile visitando la pagina dedicata al prodotto Kaspersky Security for Virtualization | Light Agent.

 CONDIVIDI