Kaspersky Lab Italia partecipa all’incontro organizzato da Telefono Azzurro in occasione del Safer Internet Day

10 feb 2014
Notizie Business, Notizie Prodotti

Kaspersky Lab Italia, da cinque anni partner tecnico di Telefono Azzurro, partecipa oggi all’evento organizzato in occasione del Safer Internet Day. L’incontro sarà un momento di confronto e dibattito sui temi della sicurezza dei bambini in rete, argomento di grande attualità e sul quale Kaspersky Lab ha riportato più volte l’attenzione.

Secondo uno studio1 condotto da Kaspersky Lab a livello europeo, circa il 53% dei genitori in Italia è consapevole che siano aumentati i rischi a cui i propri figli sono esposti online e secondo il 62% la colpa è anche dovuta alla diffusione dei dispositivi mobile connessi a Internet come smartphone e tablet. Il 12% afferma che negli ultimi 12 mesi i propri figli sono effettivamente incorsi in problemi di questo tipo, come l'accesso a contenuti non appropriati o al cyber bullismo. Nonostante questo, il 15% dei genitori intervistato non ha preso nessun provvedimento per controllare l’attività online dei propri figli - sia sul computer di casa sia su dispositivi mobili.

"Indipendentemente dal mezzo con il quale i loro figli accedono a Internet, i genitori devono rimanere vigili, controllare l’utilizzo che fanno di Internet e adottare delle tecnologie di parental control. Queste statistiche sono davvero preoccupanti soprattutto se si considera l’aumento del numero dei bambini che utilizza smartphone collegati a Internet. Infatti, quando i bambini utilizzano dispositivi mobile per accedere al web sono esposti agli stessi rischi ma i genitori sembrano sottovalutare il pericolo”, commenta Aldo del Bò, Managing Director di Kaspersky Lab Italia.

Dalla ricerca è emerso, inoltre, che l’8% dei genitori consente regolarmente ai propri figli di utilizzare cellulari e tablet connessi a Internet senza nessuna supervisione, incorrendo sempre nell’8% dei casi in problemi come l’acquisto involontario di contenuti a pagamento su un app store, o la condivisione di informazioni confidenziali o di dati di pagamento senza la loro autorizzazione. Con la crescita esponenziale delle applicazioni per smartphone diventa un imperativo tenere sotto controllo i propri dispositivi e l’uso da parte dei bambini.

Prosegue Aldo del Bò: "Diversamente da ciò che si pensa, gli smartphone e i tablet hanno la stessa necessità di un PC di essere protetti. Internet è una risorsa incredibile, sia per l'uso sociale che per la capacità educativa che può avere. Allo stesso modo in cui vorremmo insegnare ai nostri bambini ad attraversare la strada in sicurezza , dobbiamo insegnare loro a essere consapevoli dei pericoli di Internet".

Di seguito alcuni consigli per navigare in sicurezza:

1 . Sia gli smartphone con sistema operativo Android che gli iPhone sono dotati di sistemi di parental control integrato. In fase di acquisto si può chiedere al venditore una dimostrazione sul loro funzionamento.

2 . Applicare le impostazioni che impediscono di effettuare acquisti senza controllo in modo da evitare bollette telefoniche inaspettate.

3 . Installare un software di sicurezza - questi prodotti offrono applicazioni per filtrare i contenuti inappropriati, come ad esempio, le immagini per adulti e i gli SMS molesti

4 . Incoraggiare i bambini a parlare della loro esperienza online e, in particolare, di qualsiasi cosa che li faccia sentire a disagio o minacciati. Dimostratevi disponibili in modo che siano invogliati a condividere con voi le loro attività online senza paura di essere giudicati o rimproverati.

5 . Proteggere i bambini dal cyber bullismo è particolarmente impegnativo soprattutto con gli smartphone, in quanto possono essere presi di mira in tanti modi all’insaputa dei genitori. Bisogna trattare il cyber bullismo esattamente come si farebbe nella vita reale, incoraggiando i bambini ad essere aperti e a parlare con un adulto di fiducia se si sentono minacciati o ricevono messaggi inappropriati.

6 . Utilizzare Internet in modo saggio - ci sono molti siti che possono consigliare i genitori e i bambini su come gestire le minacce online. Uno di questi è http://www.azzurro.it/

In risposta alle minacce online alle quali i bambini sono sottoposti, Kaspersky Lab offre una versione multi-device di Kaspersky Internet Security . Il software di sicurezza fornisce una protezione in tempo reale per PC Windows, Mac, smartphone e tablet Android con una singola licenza, consentendo alle famiglie di essere protetti su tutti i dispositivi che hanno in casa e mantenere così i propri figli al sicuro quando navigano sul web. Kaspersky Internet Security, come Kaspersky Pure e Kaspersky Security for Mac intergrano il modulo di Parental Control che garantisce agli utenti un’esperienza online sicura per i bambini e allo stesso tempo evita possibili infezioni, attacchi e altre minacce online.

Il Parental Control presente nel software dei prodotti consente ai genitori di proteggere in maniera discreta e intelligente i propri figli da contenuti indesiderati, senza bloccare del tutto l'accesso al web. Utilizzando semplici strumenti, i genitori possono configurare le caratteristiche di protezione per soddisfare i loro bisogni e andare incontro alle esigenze dei proprio figli. In particolare, il Parental Control permette di restringere l’accesso a siti e programmi specifici o all’intera rete Internet. Allo stesso tempo, i genitori possono impostare anche gli orari per l'utilizzo del computer da parte dei propri figli: in un momento diverso da quello stabilito, il computer semplicemente non si accende

Per maggiori informazioni sui prodotti e consigli di Kaspersky Lab , visitate il sito www.kaspersky.com/it/.

1) Kaspersky Consumer Security Risk Survey, B2B International and Kaspersky Lab

 

 CONDIVIDI