Le aziende hanno bisogno di maggiori investimenti per poter combattere le minacce informatiche

08 ott
Notizie Business

Le minacce informatiche sono attualmente considerate dalla maggior parte delle aziende come il secondo maggiore rischio. Per questo, hanno bisogno di investire molto in sicurezza e proteggere il proprio business dalle minacce IT. Questi risultati emergono da una recente indagine condotta da B2B International per conto di Kaspersky Lab.

La ricerca mostra che le minacce alla sicurezza informatica sono diventate molto diversificate e più frequenti e costituiscono un crescente pericolo per le aziende di tutto il mondo. Secondo la metà degli intervistati, il crimine informatico, nelle sue varie forme, è al secondo posto tra le minacce che colpiscono le imprese che sempre più spesso si trovano ad affrontare tentativi di spam e accessi al sistema non autorizzati. Le aziende intervistate prevedono un’ulteriore crescita di questo fenomeno nei prossimi due anni e la paura di attacchi alla sicurezza supera anche la paura di problemi economici.

Alexander Erofeev, Chief Marketing Officer di Kaspersky Lab, ha dichiarato: “Una tipica azienda di oggi si basa su un’infrastruttura composta da migliaia di dispositivi, che comprendono non solo i computer ma anche dispositivi personali dei dipendenti, quali smartphone e notebook. La cultura aziendale è cambiata e i dipendenti sono sempre più attivi nel social networking e utilizzano frequentemente le risorse web come mezzo di scambio per le informazioni aziendali. Questo offre maggiore flessibilità, ma rende la rete aziendale più vulnerabile. Per questo motivo, ci stiamo focalizzando sullo sviluppo di soluzioni di sicurezza efficaci per affrontare questa nuova era”.

Secondo i risultati emersi dalla ricerca, i professionisti IT sono consapevoli dei rischi legati al crimine informatico, ma solo il 59% si considera in grado di affrontare questa minaccia. Il problema principale è di tipo economico: il 44% degli intervistati ha infatti indicato come uno degli ostacoli i vincoli di bilancio, mentre il 37% ha citato un grado significativo di incomprensione del problema da parte dei responsabili finanziari. Emerge quindi che i responsabili IT incontrano difficoltà interne nel far percepire i rischi legati alla sicurezza e l’importanza della protezione.
La ricerca Global IT Security Risks, che è stata condotta nel luglio 2012, ha analizzato le opinioni di 3300 professionisti della sicurezza IT provenienti da 22 paesi. Tutti i partecipanti sono figure aziendali coinvolte attivamente nei processi decisionali delle proprie aziende.
La versione completa del report può essere scaricata qui.
Informazioni aggiornate sulle caratteristiche e i vantaggi offerti dalle soluzioni corporate di Kaspersky Lab sono disponibili sul sito ufficiale dell’azienda: http://www.kaspersky.com/it/beready/