Netbook – Una checklist per Natale

18 dic
Topic del mese

Anche quest’anno, molti gadget tecnologici saranno tra i regali presenti sotto l’albero. Per essere certi che il destinatario possa godersi il suo novo laptop, netbook o smartphone, comunque, è meglio tenere in mente alcune raccomandazioni.

Così come una bicicletta nuova dovrebbe essere sempre accompagnata dal un casco, o i rollerblade dalle protezioni per gomiti e ginocchia, chiunque faccia un regalo tecnologico dovrebbe avere a cuore la sicurezza del destinatario di quel regalo. Prendete ad esempio i nebook. Questi piccoli laptop sono attualmente i bestseller dei negozi online [1]: le ricerche di mercato di ABI Research [2] prevedono un totale di 35 milioni di netbook venduti nel 2009, mentre nel 2013 il loro numero è destinato a raggiungere quota 139 milioni.

Ma come mai questi mini computer sono così popolari? Sono più piccoli e più leggeri dei laptop tradizionali, rendendoli un regalo ideale per chi ha necessità di avere sempre il computer con sé. Nonostante possano sostituire i normali computer solo in particolari circostanze, sono perfetti come secondo computer. Un altro motivo che li rende così popolari è il prezzo: la maggior parte infatti non supera i 500 euro. A differenza dei normali laptop, però, non possiedono caratteristiche tecnologiche particolarmente avanzate. Nonostante non siano adatti a videogiochi o altri programmi che richiedano molte risorse, questa caratteristica sembra di secondaria importanza per gli utenti. Dopotutto, il loro scopo principale è permettere all’utente di utilizzare Internet ovunque si trovi.

Ma è proprio questo uno dei principali problemi. Chiunque navighi in Internet senza un adeguato software di sicurezza si espone a molti rischi, come l’infezione da parte di un malware o la sottrazione di dati. E’ quindi importante installare una soluzione in grado di proteggere anche questi dispositivi.

Step 1: Accedere ad Internet in tutta sicurezza

Chiunque regali un netbook dovrebbe pensare di aggiungerci anche una sorta di “casco” - ossia una software antivirus. Questo software dovrebbe essere sempre attivo in background, ma dovrebbe anche consumare poche risorse, dato che questi dispositivi non dispongono di molte risorse hardware. Uno di questi software è Kaspersky Internet Security 2010. Questo software di sicurezza non protegge solo da virus e Trojan, è in grado anche di filtrare lo spam e proteggere da attacchi di hacker.

Dato che molti netbook non possiedono il drive DVD, il software può anche essere scaricato via web. In questo modo gli utenti possono scaricare ed installare facilmente il software anche sui netbook.

Step 2: Sicuri sin dall’inizio

I netbook odierni sono di solito equipaggiati con sistema operativo Windows 7 Starter o Home Premium. Una volta estratto dalla confezione, il netbook è subito operativo. Anche in questa fase iniziale, la sicurezza è estremamente importante: è bene dunque impostare subito una password per la propria utenza. La password dovrebbe essere di almeno 8 caratteri, includere sia lettere maiuscole che minuscole, numeri e caratteri speciali. E’ importante inoltre applicare i settaggi di sicurezza consigliati da Microsoft. In questo modo gli aggiornamenti saranno automatici e il firewall sarà attivato di default.

Step 3: Proteggere i dispositivi rubati

I mini notebook sono estremamente pratici da portare in giro e di conseguenza, è facile perderli o farseli rubare. Secondo uno studio del SANS Institute [3], infatti, circa il 30% dei cellulari aziendali viene smarrito. Oltre al problema della perdita dei propri documenti, c’è il rischio che finiscano in mani sbagliate. Potrebbero infatti ottenere informazioni personali, o i dati di accesso ai nostri account. C’è però una soluzione a questo problema. Per essere sicuri che i dati presenti sul netbook siano al sicuro anche in caso di furto o smarrimento, installa un software di crittografia. In questo modo nessuno potrà accedere ai dati contenuti nel dispositivo, senza la password per la decodifica.

Step 4: Sicurezza dei dati sugli hard disk esterni

Oltre a proteggere i dati, è importante anche tenere una copia di backup dei propri file. Secondo uno studio condotto dal provider USA SquareTrade [4], i netbook si bloccano più spesso dei più costosi notebook, rendendo quindi il backup un “must”. Windows 7 include già una funzione di backup che permette di salvare i file o le cartelle selezionate su hard disk esterni.

Gli Smartphone – Un Caso Speciale

Chiunque pensi che lo smartphone sia il dispositivo più sicuro per connettersi ad Internet si sbaglia. Tutte le raccomandazioni fatte in precedenza per i netbook, valgono anche per gli smarthone; lo spam via SMS e MMS sta infatti raggiungendo quote considerevoli. In Cina, ad esempio, i clienti Mobile hanno ricevuto tra i 6 e i 10 SMS di spam al giorno, e il trend è in aumento [5]. Anche la crittografia è una questione molto importante: più è piccolo il dispositivo, infatti,maggiori sono le probabilità di furto o smarrimento. In questi casi, la crittografia è l’unica tecnologia in grado di evitare che i nostri documenti finiscano nelle mani sbagliate.

Software di sicurezza come Kaspersky Mobile Security possono proteggere ulteriormente gli smartphone. Una speciale funzione permette ad esempio di crittografare o cancellare i propri dati dallo smartphone perso o rubato semplicemente con un SMS. In alternativa, è possibile ricevere un SMS di notifica con il nuovo numero utilizzato non appena viene cambiata la SIM.

[1] www.amazon.com/gp/bestsellers/pc/ref=pd_ts_pc_bcrm_pc
[2] www.abiresearch.com/press/1355-35+Million+Netbook+Shipments+Expected+in+2009:+An+Era+Begin
[3] www.sans.org
[4] www.squaretrade.com/pages/laptop-reliability-1109
[5] www.theregister.co.uk/2008/02/12/mobile_spam_deluge